collettivo contro la repressione

Stiamo assistendo da tempo ad una costante ridefinizione del dispositivo repressivo finalizzato a garantire il mantenimento e il rafforzamento del potere da parte della classe dominante.
All’interno di una ristrutturazione in senso autoritario degli apparati dello Stato lo strumento della repressione, vero e proprio “fronte interno” nella logica imperialista, viene rafforzato, ampliato e reso sempre più pervasivo, e più funzionale a garantire lo squilibrio dei rapporti di forza nello scontro di classe.
Carcere, leggi speciali e emergenziali che diventano ordinarie, luoghi di lavoro, lotte sociali: sono tutti ambiti in cui il sistema repressivo esprime in misura crescente le proprie azioni, e per questo pensiamo che oggi più che mai sia necessario un lavoro ampio, articolato e approfondito sul tema della repressione, condiviso, con tutte le articolazioni del caso, da tutte le componenti di movimento: costruire solidarietà, rilanciare le lotte.
Peer questo si è costituito il Collettivo fiorentino contro la repressione, e questo blog vuole essere uno strumento che tutte le realtà di movimento possono usare per informare, organizzare, mobilitare.
Peer comunicazioni, e per la pubblicazione di info:
norepressionefirenze@autistici.org